Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni. Per maggiori informazioni vedi informativa cookies. Accetta i cookies da questo sito.

Mese precedente Giorno precedente Prossimo giorno Prossimo mese
Per Anno Per Mese Per Settimana Oggi Cerca Salta al mese
Presentazione “MARE NORDEST 2019”
Da Venerdì 17 Maggio 2019
a Domenica 19 Maggio 2019
Visite : 8
di Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

E’ stato presentato oggi (lunedì 13 maggio 2019) nella Sala Predonzani della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia dall’Assessore regionale alle Autonomie Locali alla presenza del Vicesindaco di Trieste, delle principali autorità cittadine, civili e militari e degli organizzatori  “Mare Nordest” l'atteso evento dedicato alla cultura del mare e alla salvaguardia dell'elemento marino che proporrà tre giorni ricchi di eventi e incontri a ingresso libero che coinvolgeranno le principali figure professionali che ruotano attorno all'elemento blu in vari ambiti nell'intento di interessare non solo gli operatori del settore, ma anche tutti i cittadini di ogni età.

 

Promossa da Mare Nordest, società sportiva locale che si batte per un mare più pulito, in co-organizzazione con la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e il Comune di Trieste e giunta con crescente successo all’8^ edizione, la manifestazione, che si terrà sulle Rive di Trieste dal 17 al 19 maggio, da otto anni si pone l’obiettivo di proporsi sempre più stabilmente come un preciso punto di riferimento della cultura del mare e delle attività correlate, dal punto di vista economico, occupazionale, scientifico e turistico dell'intero Nord Est Adriatico.

L'assessore regionale alle Autonomie Locali, Pierpaolo Roberti, ha evidenziato come la manifestazione colga nel segno di diffondere la cultura del mare, “che va raccontata e declinata - ha detto - in tutte le sue potenzialità, e di preservare l'ambiente marino, oberato anche nei nostri fondali da troppi rifiuti, che si accumulano per comportamenti dettati da incuria e disattenzione”.

 

“L’evento – ha affermato il Vicesindaco e Assessore ai Grandi Eventi, Paolo Polidori ricordando l’impegno profuso per far sì che l’Ursus costituisse l’elemento caratterizzante della sfida di tuffi da 27 metri dei più grandi campioni mondiali – ha tutte le potenzialità per rappresentare una svolta di eccezionale portata per Trieste con l’auspico che possa aggiungersi a pieno titolo nel calendario dei Grandi Eventi degli anni a venire. Sarà questa la sfida: creare – ha concluso - una manifestazione che coinvolga tutto ciò che rappresenta al meglio questa città: la scienza, la storia, l’ambiente, il mare e lo sport”.

 

“Quest'anno – come hanno ricordato a nome degli organizzatori di Mare Nordest i General Manager della società sportiva dilettantistica Mare Nordest, Roberto Bolelli ed Edoardo Nattelli - la manifestazione sarà arricchita dall'allestimento del Villaggio Mare Nordest con stand istituzionali, area ristorazione dove si terranno anche delle degustazioni e settore dedicato ai convegni. Grazie ai rapporti instaurati con le istituzioni scientifiche e le associazioni subacquee e ambientaliste del territorio, durante i tre giorni di attività nell'area dedicata verrà sviluppata una serie di eventi, presentazioni e seminari che avrà per tema proprio la salvaguardia del mare. Saranno presentati gli aggiornamenti sul Progetto Scuttling-Parco Navale di Trieste e avranno luogo intrattenimenti di spettacolo e musica.

 

Centrale sarà la ricca sezione incentrata sugli sport del mare, con l’esibizione dei Tuffi dalle Grandi Altezze, appuntamento di rilevanza internazionale grazie alla presenza di alcuni tra i più forti tuffatori a livello mondiale, nuoto sincronizzato e gara di fondo e Match race di canottaggio e Costal Rowing”.

 

Protagonista speciale sarà il pontone Ursus, che verrà spostato dalla sua collocazione al Molo IV per essere trainato dinanzi al Salotto buono cittadino e fare da cornice all’esibizione di tuffi da grande altezza da una pedana sistemata a 27 metri su una struttura collegata alla gru.

 

“La splendida location – hanno proseguito gli organizzatori - garantirà il massimo e necessario coinvolgimento emozionale dei visitatori di ogni età e nazionalità, appassionati e non, richiamati dagli elementi di prestigio, unicità e spettacolarità delle varie esperienze proposte capaci di coniugare sport e cultura, al fine di farne un’esperienza competitività, attrattività e sostenibilità”.

 

Il Mare ti ascolta, il Mare ti parla” è il tema cardine di questa edizione. Particolare attenzione viene riservata da sempre infatti alla cultura ambientale e alla salvaguardia del mare. Uno dei principali intenti della manifestazione è quello di promuovere e approfondire le tematiche legate alla conservazione dell'ambiente sollecitando così comportamenti virtuosi da parte degli alunni delle scuole. Le iniziative di quest’anno prevedono in particolare un progetto educazione ambientale, conferenze e workshop legate alle problematiche dell'inquinamento da materie plastiche.

Un centinaio di studenti dell'istituto nautico Tommaso di Savoia Duca di Genova e del Liceo scientifico Galileo Galilei presenterà quanto elaborato nel corso del progetto di Alternanza Scuola Lavoro "3R" avente per obiettivo la divulgazione di buone pratiche relative alla Riduzione, Riciclo e Riutilizzo dei Rifiuti presso i propri coetanei, con particolare attenzione alle plastiche.

 

In collaborazione con Mujalonga sul Mar (il cui presidente della società organizzatrice, Omar Fanciullo è intervenuto per portare un saluto) e Comune di Muggia, Mare Nordest è direttamente impegnata in una sessione di educazione ambientale presso la scuola elementare Edmondo De Amicis di Muggia e (grazie a Oasi Club) ha regalato agli alunni delle borracce in alluminio affinché le sostituiscano alle bottigliette di plastica con l'intento di diffondere la cultura del "plastic free".

 

L'aspetto culturale e didattico della manifestazione – che ha ottenuto per questo il patrocinio di proEsof 2020 - sarà garantito da vari seminari, incontri, presentazioni e iniziative didattiche e divulgative. Sono previsti vari incontri di approfondimento su monitoraggio del mare, depurazione delle acque, inquinamento e microplastiche e laboratori a cura dei principali partner istituzionali scientifici: Università degli Studi di Trieste, Museo dell’Antartide, Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – OGS e ARPA FVG.

 

Una particolare sezione della tensostruttura – come ha ricordato Stefano Cirilli, responsabile dei Laboratori di Oceanografie e Meteorologia del Dipartimento di Matematica e Geoscienze, dell’ateneo giuliano che coordina la struttura - sarà riservata al “Polo Scientifico-Tecnologico comprendente i Dipartimenti Matematica e Geoscienze, Scienze della Vita, Ingegneria e Architettura di UniTS, Museo Nazionale dell’Antartide, OGS, ARPA, Wärtsilä e Circolo Sommozzatori Trieste CST.

Nello spazio dedicato al Museo, sarà messa a disposizione dei più piccoli una tenda che i ricercatori utilizzano durante le spedizioni in Antartide. Saranno presenti pannelli esplicativi e filmati che raccontano l’attività dei ricercatori nel continente bianco. Sono previste infine conferenze a tema (su variazioni climatiche, biodiversità e spedizioni italiane in Antartide). Nello spazio dedicato al Dipartimento Matematica e Geoscienze saranno presenti alcuni degli strumenti utilizzati per lo studio e il monitoraggio dell’ambiente marino. Tra questi, un mini ROV costruito nel laboratorio di Oceanografia e centraline di acquisizione dei dati e mareografi. Con l’ausilio di video verranno presentate alcune delle attività dei ricercatori del dipartimento che si occupano di tematiche legate al mare. Sarà inoltre presente uno spazio dedicato alla realtà virtuale, dove il pubblico potrà cimentarsi in un’“immersione a secco” per iniziare a esplorare il mondo sommerso.

Il direttore generale di OGS, Paola Del Negro, ha colto l’occasione per annunciare l’acquisizione da parte dell’istituto della prima nave rompighiaccio italiana che sarà gestita da una realtà triestina: “un grande vanto per la città dove ha sede il Museo Nazionale dell’Antartide” ha concluso esprimendo la speranza di poterla portare a Mare Nordest l’anno prossimo.  

Sarà presente alla manifestazione pure l'Ente tutela patrimoni ittico, l'ente funzionale della Regione Friuli Venezia Giulia preposto alla gestione delle risorse ittiche delle acque interne che tra le sue funzioni assume e promuove iniziative volte ad assicurare la tutela della fauna ittica e la conservazione degli ambienti acquatici.

 

Ma la grande novità di quest’anno è rappresentata dal ricco programma sportivo.

 

 

Di grande rilevanza internazionale, grazie alla presenza di alcuni tra i più forti campioni della specialità a livello mondiale, sarà l’esibizione dei Tuffi dalle Grandi Altezze, con il patrocinio della FIN, che si terrà nella zona antistante Piazza dell’Unità d'Italia e nello specchio acqueo limitrofo al Molo Audace. 
“Sarà – ha precisato il Presidente di Trieste Tuffi Edera 1904, Fulvio Belsasso - un evento molto importante poiché dalla sua riuscita la città di Trieste potrebbe candidarsi a ospitare la prima edizione dei Campionati Europei di specialità”. 
Ospiti d’onore, saranno l'Olimpionico Klaus Dibiasi e la campionessa Noemi Batki. 
Ma ancora più spettacolare è la location dalla quale si tufferanno alcuni tra i migliori specialisti al mondo: l’”Ursus”. 
Nello specchio di mare antistante piazza dell’Unità d’Italia, sabato 18 maggio alle ore 15, si potranno ammirare le evoluzioni del tre volte campione del mondo, l’inglese Gary Hunt e delle medaglie d’argento e bronzo agli ultimi Mondiali di Budapest, rispettivamente il ceco Michal Navratil e l’atleta della Trieste Tuffi Edera 1904 Alessandro De Rose - l’unico tuffatore italiano dalle Grandi Altezze. E poi di Oleksiy Prygorov, l’ucraino medaglia di bronzo nel sincro alle Olimpiadi del 2008 di Pechino, del rumeno Constantin Popovici, finalista ai Mondiali di Roma del 2009 dalla piattaforma di 10 metri e del polacco Kris Kolanus, vincitore lo scorso anno delle World Series in Texas. La giuria sarà coordinata da Claudio De Miro, arbitro tra i più competenti a livello internazionale. 

In precedenza, venerdì 17 maggio, alle ore 17, presso la piscina Bruno Bianchi di Largo Irneri, 1 si potrà assistere a uno show che vedrà impegnati tutti i tuffatori presenti alla manifestazione tra i quali quattro rappresentanti della Trieste Tuffi, sponsor tecnico della manifestazione. 

Sia venerdì che sabato, oltre ai già citati Gary Hunt, Michal Navratil, Alessandro De Rose, Oleksiy Prygorov, Constantin Popovici e Kris Kolanus, si tufferanno anche gli importanti atleti, partecipanti ai campionati italiani e internazionali, Davide Baraldi, Ice Club Como, nazionale giovanile; Stefano Belotti, Bergamo tuffi, nazionale giovanile; Matilede Borello, Blu 2006 Torino, vicecampionessa italiana; Giorgia Schiavone, Trieste Tuffi, bronzo ai campionati italiani; Paola Ciacchi, Trieste Tuffi, bronzo ai campionati italiani, Gabriele Auber, Trieste Tuffi, vari titoli italiani e finalista agli Europei e ai Mondiali ed Eduard Timbretti, Blu 2006 Torino, vicecampione italiano.

 

Ci sarà spazio anche per le dimostrazioni di Nuoto Sincronizzato, disciplina sportiva dove arte ed estetica si uniscono nell’acqua e la cui caratteristica principale è la sincronia: le atlete, infatti, devono essere sincronizzate tra di loro e con la musica.
A esibirsi saranno le atlete juniores della Prima squadra agonistica USTN Triestina Nuoto.

Ampio risalto sarà riservato pure al canottaggio in collaborazione con la SGTn. Nel pomeriggio di sabato davanti a Piazza dell'Unità d’Italia si svolgerà una gara di canottaggio con la formula del “match race” a coppie, con eliminazione diretta e possibili recuperi, a bordo di imbarcazioni “doppio canoino” per la categoria open (junior, senior, master) maschile e femminile. Il percorso tra i due moli, di circa 200 metri in linea - con partenza lato mare e arrivo lato terra - sarà parallelo al Molo Audace e al Molo Bersaglieri. Nella tarda mattinata di domenica, al termine delle gare di nuoto pinnato, si esibiranno, utilizzando una parte del percorso delimitato dalle boe per la precedente competizione, alcune barche di canottaggio costiero - disciplina che vede Trieste come la scuola più medagliata ai recenti Mondiali e sta trovando sempre maggiori estimatori, tanto da proiettarla come disciplina olimpica ai Giochi del 2024 - con ai remi alcuni atleti esperti in questa nuova specialità.

 

La Polizia di Sato sarà presente con uno stand dove sarà messo a disposizione dei piccoli ospiti un simulatore moto d'acqua e si procederà alla distribuzione di materiale pubblicitario e dii gadget. L'obiettivo della presenza è quello di sensibilizzare la cittadinanza e i minori in particolare, alla cultura della legalità - con particolare riferimento al mare. L'iniziativa, di carattere principalmente formativo, comprenderà anche uno spazio ludico - con l'esibizione di un’unità appartenente alla locale Squadra Nautica che si esibirà alla guida di acqua scooter.

 

 

Come ulteriore messaggio di attenzione verso il mondo marino è prevista l'ormai tradizionale "Pulizia dei Fondali" con la realizzazione della V edizione dell’Operazione “Clean Water”, coordinata da Roberto Lugnani  e affiancata da dimostrazioni di salvataggio in mare con l'ausilio di unità cinofile della S.O.G.I.T. Croce di San Giovanni Onlus.

 

“Per stimolare i cittadini alla tutela attiva degli spazi urbani che tutti condividiamo – hanno concluso Bolelli e Nattelli - anche nel 2019 verrà organizzata l'operazione di pulizia dei fondali marini V Operazione Clean Water e a questa pratica ormai consolidata si affiancherà quest’anno una novità: una “caccia” alla plastica in mare per apneisti, il Primo Trofeo Trieste Spazzapnea”, le cui modalità sono state illustrate dal coordinatore, Erik Codiglia.

 

A rimarcare l’importanza della sensibilizzazione è un dato allarmante: dal 2016 a oggi la media di rifiuti raccolti in mare è stata di oltre 800 kg. a edizione con un continuo aumento della plastica”.

 

Il Movimento FareAmbiente, associazione di protezione ambientale che si propone di rendere possibile lo sviluppo sostenibile – ha spiegato il coordinatore di Trieste, Giorgio Cecco - parteciperà anche quest’anno alle operazioni di pulizia dei fondali fornendo il supporto a terra.

Seguendo l’esempio della sezione triestina, L’Altritalia Ambiente ha deciso di promuovere in varie parti d’Italia iniziative similari. Oltre che a Trieste quindi, gli attivisti de L’Altritalia Ambiente opereranno in tal senso a Savona, Lucca, Camaiore, Siena, Roma, Crotone, Lecce, Foggia e Ascoli Piceno.              

                

Nella convinzione che la multidisciplinarietà e la collaborazione con organismi differenti aperti allo scambio di esperienze, metodi e saperi rappresenti un valore, è stata organizzata una serie di interventi bidirezionali con la manifestazione nazionale di atletica leggera “Mujalonga sul Mar” che quest’anno è stata totalmente “plastic free” e ha avuto come madrina d’eccezione Rima Chai, meglio conosciuta come Tyre Lady (Signora Penumatico), la maratoneta che, trainando un pneumatico usato, simbolo del fardello inquinante che ogni uomo porta con sé, da anni corre e lotta per un pianeta con meno rifiuti.

 

Non mancherà infine la musica, con l’esecuzione del brano “Il Mare a Nord Est”, scritto e interpretato dal vivo da Igor Longhi e prima presentazione del festival pianistico internazionale “Piano City Trieste” a cura dell’attrice, autrice e regista Martina Valentini Marinaz.

A portare un suo personale messaggio comico-ecologico sarà anche Uolter, La Boba de Borgo (interpretato dal cabarettista, cantante e imitatore Flavio Furian).

 

L’intrattenimento musicale serale sarà a cura della Sunrise Band, formazione attiva da fine anni ’90 che ha già tenuto con successo oltre 500 concerti. La band attinge ad un vasto repertorio di classici della musica Soul, Funky, R&B, & Disco ’70 - ’80, oltre a brani più recenti di successo adatti quindi a riscuotere il gradimento di un vasto pubblico.

 

Tutti gli eventi sono a ingresso libero.

 

Maggiori informazioni e programma complete sulla pagina facebook (www.facebook.com/pages/Mare-Nordest-Trieste/694493867279347) e sul sito www.marenordest.it.

 

Per informazioni alla stampa: Gianfranco Terzoli cell. 3388313036

 

Con cortese preghiera di pubblicazione/diffusione

 

 

PROGRAMMA Mare Nordest 2019

 

 

Venerdì 17 maggio

 

Presso il Villaggio Mare Nordest, riva del Mandracchio, Trieste

09:30    Inaugurazione e saluti Istituzionali

 

Presso il Salone di Rappresentanza, Palazzo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - piazza dell'Unità d'Italia 1, Trieste

10:00    Incontri di divulgazione ai ragazzi delle scuole di ogni ordine e grado

 

10:15    “Biologia degli affioramenti rocciosi del Golfo di Trieste - Lisa Faresi, Nicola Bettoso e“Paesaggi sonori nel Golfo di Trieste” - Antonio Codarin - collaboratori ARPA FVG

 

10:45    “SEABIN – Il cestino del mare. Rapporto preliminare sui primi due mesi di monitoraggio” - Stefano Cirilli del Dipartimento di Matematica e Geoscienze dell’Università degli Studi di Trieste ed Ester Colizza del Museo Nazionale dell'Antartide

 

11:15    “Foreste marine da proteggere e restaurare” - Annalisa Falace del Dipartimento di Scienze della Vita dell’Università degli Studi di Trieste

 

11:45    Presentazione dei lavori delle scuole con l’intervento di Federica Nasi dell’Istituto Nazionale di Oceanografia e Geofisica Sperimentale di Trieste e di Paola Nichetto del Liceo Scientifico Statale “Galileo Galilei” di Trieste

 

12:00    Proiezione di un video realizzato dagli studenti dell’Istituto Nautico “Tomaso di Savoia Duca di Genova” di Trieste e consegna degli attestati del Progetto “Nautici in Blu” – Maria Cristina Pedicchio, Segretario Generale della Delegazione Marevivo Friuli Venezia Giulia

 

12:30    Fine lavori e pausa

 

Presso il Villaggio Mare Nordest e nello specchio acqueo antistante a piazza dell'Unità d’Italia

14:00    Sessione di allenamento Tuffi da Grandi Altezze

 

15:00    Presentazione dell’evento Tuffi Show da parte di Klaus Dibiasi Campione Olimpionico e di Fulvio Belsasso Presidente della A.S.D. Trieste Tuffi Edera 1904

 

15:30    Proiezione di un video sulla disciplina olimpica dei Tuffi e sui Tuffi da Grandi Altezze a cura di Claudio De Miro della FIN - Federazione Italiana Nuoto e con la presenza della Campionessa Olimpica Noemi Batki

 

15:45    Conferenza sulla Storia del Vascello San Carlo e del Molo Audace da parte degli storici Stelio Zoratto e Paolo Marz

 

 

 

17:00    Convegno sullo Scuttling: aggiornamenti sulla candidatura della città di Trieste a ospitare la prima operazione di “(auto)affondamento volontario e pilotato” di naviglio dismesso dai ruoli civili/militari per la rivalorizzazione ambientale a cura di Francesco Chionna

 

17:45    Presentazione del video “Educare per conoscere il mare” della Y-40 da parte del Murena Diving Sporting Club

 

18:30    Intrattenimento da parte del cabarettista e imitatore Flavio Furian in arte “Uolter, La Boba de Borgo”

 

19:00    Presentazione del libro “Il Trieste” di Enrico Halupca – Ed. Italo Svevo Srls. Trieste – Accademia degli incolti, collana “I Germogli”, 2019: storia del Batiscafo Trieste e della sua discesa subacquea nel 1960 nella Fosse delle Marianne a 11 Km di profondità

 

 

Sabato 18 maggio

 

09:30    Esibizione con cani da salvataggio a cura della S.O.G.I.T. Croce di S. Giovanni Onlus

 

10:30    Esibizione di Nuoto Sincronizzato a cura della A.D.U.S. Triestina Nuoto

 

11:30    Sessione di allenamento Tuffi da Grandi Altezze

 

14:00    Esibizione di moto d'acqua a cura della Polizia di Stato

 

15:00    Tuffi Show – piattaforma 27 metri s.l.m.

Esibizione Tuffi – piattaforma 5 metri s.l.m.

 

17:00    Match Race di Canottaggio a cura della Società Ginnastica Triestina Nautica A.S.D.

 

19:00    Premiazioni

 

21:00    Intrattenimento da parte del gruppo musicale Sunrise Band

 

 

Domenica 19 maggio

 

09:00    Esecuzione del brano “Il Mare a Nordest”, scritto e interpretato dal vivo da Igor Longhi e prima presentazione del festival pianistico internazionale "Piano City Trieste" a cura di Martina Valentini Marinaz, attrice

Pulizia dei fondali – V Operazione “Clean Water”

Gara Subacquea in Apnea pulizia fondali  - “Primo Trofeo Trieste Spazzapnea” (presso la Diga Vecchia)

 

11:30    Gara di nuoto di gran fondo "Il Miglio Marino" a cura della A.D.U.S. Triestina Nuoto

 

13:00    Esibizione di Costal Rowing a cura della Società Ginnastica Triestina Nautica A.S.D.

 

15:00    Premiazioni delle varie attività svolte e chiusura lavori

Luogo Rive antistanti Piazza Unità d’Italia e Molo Audace

Google News

Loading...